Carissimi Collefagianesi,

 

scusandoci per il lungo periodo trascorso dall’ultima newsletter, eccoci nuovamente a voi.

 

Dall’insediamento del Commissario Prefettizio ad oggi si sono verificate diversi eventi che ci hanno indotto a rimandare ogni comunicazione al fine di dare notizie chiare, fondate e documentate.

 

Nei giorni precedenti le festività natalizie siamo stati ricevuti dal Commissario per il comune di Capena, V. Prefetto Bombagi, al quale abbiamo rappresentato  sullo stato generale della nostra zona e sulle sue criticità con particolare riguardo alla mancanza totale di acqua potabile.

Da subito si è dimostrato sensibile alla nostra situazione informandoci peraltro di aver deliberato il passaggio della gestione degli acquedotti di proprietà comunale  ad A.T.O. 2 (ACEA).

 

Nell'occasione, si impegnato a sostenere con ogni azione, a far si che ATO2 prendesse fattivamente in considerazione la necessità di servire anche Colle del fagiano di acqua potabile nonostante che il nostro impianto idrico non sia di proprietà comunale bensì di proprietà "condominiale".

 

Facendo seguito a questo impegno del Commissario pochi giorni fà siamo stati invitati  a partecipare ad un incontro con  tecnici comunali, il vice Commissario,  il Segretario Comunale ed i dirigenti di A.T.O. indirizzato a dipanare la complicata faccenda tecnica e giuridica di Colle del Fagiano.

 

Ricordiamo a tutti noi che a rendere complicato ogni cosa è l’anomala situazione di un acquedotto privato in gestione comunale, rete viaria privata ad uso pubblico con gestione comunale priva per la sua gran parte di suddivisione catastale e chi più ne ha più ne metta.

Al termine di circa due ore di confronto ci si è lasciati con l'impegno da parte di ATO di presentare in tempi brevi una ipotesi di intervento favorevole a  servire Colle del fagiano di acqua potabile.

 

Ovviamente e carichi di buon speranze (finalmente) abbiamo  offerto tutta la nostra collaborazione per la realizzazione del sogno di ognuno di noi di avere acqua potabile in casa (ciò a dispetto delle chiacchiere a vuoto della politica locale).

 

 

A presto sentirci e vederci.......